Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Marzia Tornatore Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Marzia Tornatore Sun, 18 Apr 2021 02:55:25 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://prwww.comunicati.net/utenti/25641/1 La Porto Cervo Racing con Schirru-Deiana nel Campionato Italiano Rally Terra. Thu, 15 Apr 2021 22:42:50 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/702997.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/702997.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore Un programma sportivo importante attende l'equipaggio formato da Fabrizio Schirru e Sergio Deiana.

I portacolori della Porto Cervo Racing, a bordo di una Peugeot 208 Rally 4, saranno al via del CIRT, il Campionato Italiano Rally Terra. Start dal 28° Rally Adriatico in programma il 23 e 24 aprile.

Ripartire con un programma sportivo importante. E' questo l'obiettivo raggiunto dal pilota Fabrizio Schirru e dal co-pilota Sergio Deiana. I portacolori della Porto Cervo Racing parteciperanno al Campionato Italiano Rally Terra (CIRT), tra i Campionati più attesi del calendario ACI Sport, sia per la qualità e quantità dei partecipanti che per la promozione.

Schirru-Deiana, a bordo di una performante Peugeot 208 Rally 4 della Baldon Rally, saranno al via di quattro prestigiose gare: da aprile a novembre, dalle Marche alla Toscana, comprese le due gare in programma in Sardegna, il Rally Italia Sardegna e il Rally dei Nuraghi e del Vermentino.

“Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo”, commenta il pilota Fabrizio Schirru, “pianificare un programma sportivo con ben quattro gare di un Campionato nel quale ci sarà la possibilità di confrontarsi con equipaggi molto competitivi provenienti da diverse parti d'Italia e d'Europa. Vogliamo fare esperienza e conoscere la Peugeot 208 Rally 4 della Baldon Rally, specializzata nella gestione di auto da corsa Peugeot, una squadra molto professionale impegnata anche nel Campionato Europeo, tra le prime squadre in Italia che ha puntato su questa vettura e che reputo il miglior Team su questa macchina”.

Per l'equipaggio Schirru-Deiana lo start sarà nelle Marche il 23 e 24 aprile, al 28° Rally Adriatico, in un contesto che ha fatto la storia delle gare su sterrato.

“La prima gara che ho corso con Fabrizio”, dice Sergio Deiana, “è stata l'edizione 2020 del Tuscan Rewind dove abbiamo avuto l'occasione di prendere le giuste misure e valutare l'opportunità di pianificare un programma sportivo più impegnativo. La Peugeot 208 Rally 4 e il Campionato Italiano Rally Terra che correrò con Fabrizio Schirru, sono una nuova sfida che, come sempre, affronterò con molto entusiasmo”.

Dopo il “Rally Adriatico”, Schirru e Deiana saranno al via del Rally Italia Sardegna in programma il 3 e 4 giugno, valido come prova del Campionato del Mondo Rally (sino al 6 giugno). A settembre l'appuntamento sarà con il 18° Rally dei Nuraghi e del Vermentino, mentre il primo weekend di novembre, il 12° Liburna Terra sarà l'ultimo round del Campionato.

“Ringraziamo la Porto Cervo Racing”, concludono Schirru e Deiana, “e gli sponsor che supportano il nostro progetto sportivo: la Hyla, Sanitàre, Futur solution, Bio e Salute, Gimar e Arra I Sapori d'Ogliastra”.

I profili sportivi di Fabrizio Schirru e Sergio Deiana sono pubblicati nel sito della Scuderia all'indirizzo https://www.portocervoracing.it/web/porto-cervo-racing-piloti-e-co-piloti/ e, per tutte le attività del Team, potete visitare le pagine Social Facebook, Instagram, Twitter e Youtube.

]]>
La Porto Cervo Racing al Rally Il Ciocco e Valle del Serchio con Moricci-Garavaldi (Skoda Fabia R5) Thu, 11 Mar 2021 15:02:38 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/695133.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/695133.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

La Scuderia sarà presente in Toscana al 44° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio (valido come primo round del Campionato Italiano Rally) con l'equipaggio formato da Paolo Moricci e Paolo Garavaldi (Skoda Fabia R5).

 

Un altro importante appuntamento per la Porto Cervo Racing e i suoi portacolori. In Toscana, il 12 e 13 marzo, la Scuderia sarà allo start del 44° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio valido come  prima prova del Campionato Italiano Rally Sparco 2021. A rappresentare il Team nella massima serie tricolore dei rally ci saranno Paolo Moricci e Paolo Garavaldi a bordo della Skoda Fabia R5 (con il numero 33 sulle fiancate) fornita dalla Pavel Group.

Insieme nell'abitacolo da oltre vent'anni, durante i quali hanno conquistato numerose vittorie assolute, podi e piazzamenti di prestigio, Moricci e Garavaldi cercheranno di riprendere il giusto ritmo in vista dell'intensa stagione agonistica che li attende.

“Partiremo con l'obiettivo di fare bene”, ha detto il pilota Paolo Moricci, “poi ci auguriamo di aver fortuna e che tutto vada per il verso giusto. Stiamo correndo con le gomme Michelin, al Rally del Carnevale dovevamo fare dei test, ma non c'è stata l'occasione, e al Ciocco avremo da provare più soluzioni. Parteciperemo ad una gara con un bellissimo parco partenti”.

Infatti, per l'equipaggio della Porto Cervo Racing, la gara in programma nella provincia di Lucca sarà anche l'occasione di confrontarsi con il meglio del rallismo italiano e una spruzzata di mondiale, in una prova molto competitiva con ben 164 iscritti, 44 vetture R5, sedici equipaggi stranieri di cui due provenienti dal Mondiale Rally.

“E' un elenco partenti ben nutrito”, ha commentato il co-pilota Paolo Garavaldi, “di caratura internazionale, per non dire mondiale. Miglior palcoscenico di questo, per provare, direi che in Italia, in questo momento, non ce n'è”.

Dopo il problema che ho avuto al Rally del Carnevale, abbiamo fatto un'altra sessione di test, una giornata intera, dove il mio pilota ha potuto mettere a posto la macchina per le gomme Michelin, in quanto  correremo tutta la stagione con questi pneumatici, e ci presentiamo alla prima prova di Campionato Italiano sperando di iniziare a fare un po' di apprendistato e di prendere un passo giusto”.

Seppure con un percorso “compresso”, in ossequio alle indicazioni e alle norme varate da ACI Sport per i rally dei campionati tricolori in epoca “Covid-19”, il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio rimane una gara di spessore, impegnativa e ricca di insidie. La gara, che inizierà venerdì 12 marzo alle ore 16.30 con la Super Prova Speciale all’interno della Tenuta Il Ciocco, si svilupperà quasi interamente nella giornata di sabato 13 marzo. Tre le prove speciali (Massa Sassorosso, Careggine e Molazzana) da ripetere altrettante volte (oltre 90 chilometri cronometrati), con partenza alle 8.19 e arrivo finale previsto alle 18.00.

“A livello tecnico,  rispetto alle edizioni passate”, ha concluso Garavaldi, “le prove non sono lunghissime, però il ritmo sarà alto sin da subito. Sarà importante essere concentrati sin dal primo metro di prova speciale, perché l'errore lo paghi doppio, in quanto c'è poco tempo e pochi chilometri di prova speciale per recuperare. Non puoi fare un passo di 'attendista' per poi dopo, magari, fare una prova più focalizzata, qui, sin dalla prima prova speciale, bisogna 'attaccare' per stare attaccati al gruppo dei big, di quelli che hanno il passo, o perlomeno, per cercare di provarci.

Ringraziamo la Pavel Group nelle persone dei fratelli Lenzi che mettono a disposizione la vettura, gli sponsor che ci supportano, in primis la ditta del mio pilota, la T Tecnica, inoltre, la Scal, la DibiService che, oltre ad essere sponsor, sono amici, e non ultima, la Porto Cervo Racing che ci sostiene costantemente e ci fa estremamente piacere”.

Intanto, nel rinnovato sito internet della Scuderia Porto Cervo Racing www.portocervoracing.it - che integra la comunicazione offerta attraverso le pagine Social (Facebook, Instagram, Twitter e Youtube) - è possibile trovare tutte le notizie relative alle attività del Team, con la sezione, tra le altre, creata per i suoi piloti e co-piloti. Inoltre, è presente un “sito nel sito” interamente dedicato al “Rally Terra Sarda” organizzato dalla Porto Cervo Racing, valido come ultima prova della Coppa Rally di Zona e per il Sardegna Rally Cup, in programma il 2 e 3 ottobre 2021.

]]>
Gradito rientro alla Porto Cervo Racing: Marco Depau torna a indossare i colori del Team Thu, 18 Feb 2021 21:33:09 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/690290.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/690290.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Nella stagione 2021 della Porto Cervo Racing, tra gli associati ci sarà anche il pilota Marco Depau.

 

Le strade si sono separate per qualche anno, senza mai perdersi di vista. Il pilota Marco Depau, sardo di nascita (originario di Lanusei) e piemontese d'adozione (Novi Ligure), nella stagione 2021 tornerà ad indossare i colori della Porto Cervo Racing.

Depau, che negli anni scorsi è stato uno dei migliori piloti tra le fila del Team, rappresenta i valori della Porto Cervo Racing. Tra i tanti eventi dedicati al sociale organizzati dalla Scuderia, Depau è stato tra i promotori più fattivi di “Ogliastra inForma Rally” tenutosi ad Ilbono e, grazie alla collaborazione strettissima con il Team, sostiene le attività dell'AIDO (Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule).

Marco Depau, oltre ad essere un valido pilota, nella vita di tutti i giorni è titolare di una ditta di servizio di soccorso stradale per conto dell'Europ Assistance (lavora primariamente per la Società Autostrade per l'Italia) e Vigile del Fuoco per il Comando Provinciale di Alessandria. Tanti gli amici di Depau nella Scuderia (in Gallura e in Ogliastra), non solo nel direttivo, ma anche fra gli associati e i numerosi sostenitori del Team.

“Sono felice di far parte nuovamente della Porto Cervo Racing”, ha detto Marco Depau, “ho un legame molto forte con Vittorio Musselli, un'amicizia stretta sia con Sergio Deiana che con Gian Luigi Coda e un grandissimo rispetto nei confronti di Mauro Atzei e Dino Caragliu. Sono persone che mi hanno veramente dato tanto e il fatto di poter rientrare è, da parte loro, una dimostrazione di affetto”.

Tra i programmi sportivi 2021, dopo un test sulla neve svolto a gennaio a Limone Piemonte, su una Mini Wrc, Depau dovrebbe correre il Rally Valle d'Aosta, con il co-pilota Corrado Bonato se la vettura sarà una R5, oppure con Danilo Mereu se la macchina, sempre fornita dalla Gino Wrc, apparterrà alla classe Super1600 o alla R4.

“Non vedo l'ora di tornare a correre”, ha continuato Depau, “sarà un rientro dopo due anni di stop quindi sarà da considerare come una gara-test. In Sardegna, sicuramente, sarò presente al Rally Terra Sarda, ed inoltre, ho in previsione di fare qualche gara su sterrato, è un percorso che vorrei continuare”.

Depau, che ha corso quasi cinquanta di gare conquistando numerosi podi e vittorie di classe, è salito per cinque volte sul secondo gradino del podio del Rally d'Ogliastra, una gara che ha promosso, come la Sardegna, nella livrea della sua vettura da gara, segno evidente dell'orgoglio e dell'amore che, nonostante la distanza, nutre per la sua Isola.

“Nello sport, come nella vita, le strade di due persone possono dividersi”, ha commentato Mauro Atzei, presidente del Team, “ci si può allontanare, ma ciò non significa che non si possa tornare a percorrere insieme una strada comune. I valori della Scuderia, che Depau ha ritrovato in sé, fortificano il patrimonio umano che da sempre è alla base del Team e rende più forti gli uomini e le donne che vi fanno parte. L'umiltà, l'amicizia la grande attenzione verso chi è meno fortunato di noi, fanno parte della nostra Scuderia, è per questo che Marco non poteva stare lontano da noi. Siamo contenti che sia tornato nella nostra famiglia”.

Intanto, nel rinnovato sito internet www.portocervoracing.it - che integra la comunicazione offerta attraverso le pagine Social (Facebook, Instagram, Twitter e Youtube) - è possibile trovare tutte le notizie relative alle attività del Team, con la sezione, tra le altre, creata per i suoi piloti e co-piloti. Inoltre, è presente un “sito nel sito” interamente dedicato al “Rally Terra Sarda” organizzato dalla Porto Cervo Racing, valido come ultima prova della Coppa Rally di Zona e per il Sardegna Rally Cup, in programma il 2 e 3 ottobre 2021.

 

]]>
La stagione agonistica della Porto Cervo Racing riparte dalla Toscana Fri, 12 Feb 2021 19:12:31 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/689194.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/689194.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Sarà il pilota Paolo Moricci navigato da Paolo Garavaldi ad accendere i motori della stagione agonistica 2021 della Porto Cervo Racing.

L'equipaggio, su Skoda Fabia R5, correrà il 37° Rally del Carnevale, in programma in Toscana, domenica 14 febbraio.

E' la prima gara dell'anno”, commenta il pilota Paolo Moricci, “come sempre, partiremo con l'obiettivo di fare bene, in vista dell'intensa stagione agonistica che ci attende”.

I portacolori della Porto Cervo Racing, dopo la positiva prestazione all'ACI Rally Monza, valido come ultima prova del Campionato del Mondo Rally, sugli asfalti della Versilia utilizzeranno sempre la performante vettura della Casa boema della Pavel Group.

Come sottolineato nel comunicato stampa degli organizzatori dell'Automobile Club Lucca (in collaborazione con Laserprom 015 e Lucca Corse) in ottemperanza alle disposizioni vigenti in materia di contenimento della diffusione del virus Covid-19, il Rally del Carnevale verrà effettuato rigorosamente “a porte chiuse”, con il quartier generale - la Cittadella del Carnevale di Viareggio, sede di partenza, arrivo e parco assistenza - esclusivamente accessibile agli “addetti ai lavori”.

La partenza della gara è in programma domenica 14 febbraio alle 7.45 con gli equipaggi che si confronteranno sui chilometri di “Stiava”, “Orbicciano” e “Pedona”, prove speciali che verranno ripetute per tre volte.

Intanto, nel rinnovato sito internet www.portocervoracing.it - che integra la comunicazione offerta attraverso le pagine Social (Facebook, Instagram, Twitter e Youtube) - continua il costante aggiornamento di tutte le notizie relative alle attività della Scuderia, della sezione dedicata ai suoi portacolori con i profili dei piloti e co-piloti, ed inoltre, della promozione sportiva e turistica del Rally Terra Sarda, organizzato dalla Porto Cervo Racing, con un vero e proprio “sito nel sito”. La nona edizione del “Terra Sarda”, valido come ultima prova della Coppa Rally di Zona e per il Sardegna Rally Cup, è in programma il 2 e 3 ottobre 2021.

 

Ufficio Stampa Porto Cervo Racing Team - Responsabile Marzia Tornatore 349 585 0724

E-mail: marzia.tornatore@gmail.com

]]>
Il pilota Vittorio Musselli presente al Rally Italia Sardegna in qualità di apripista Wed, 07 Oct 2020 19:37:48 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/665022.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/665022.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Il portacolori della scuderia Porto Cervo Racing sarà il primo sardo a fare da apripista nella gara valida come prova del Campionato del Mondo Rally. Dall'8 all'11 ottobre, sugli sterrati iridati, con Vittorio Musselli, sulla vettura 0 (zero), ci sarà Emanuele Inglesi.

 

Per la prima volta un pilota sardo farà da apripista al Rally Italia Sardegna. Il compito di guidare la vettura 0 (zero) spetterà al gallurese Vittorio Musselli. Il portacolori della Porto Cervo Racing sarà coadiuvato alle note da Emanuele Inglesi, navigatore storico di Max Rendina.

Sono molto emozionato”, ha commentato Musselli, “orgoglioso ed onorato di fare da apripista nella gara valida per il Campionato del Mondo Rally. Penso sia il sogno di tutti quello di correre una gara valida per il WRC, ma aprire una manifestazione così importante, è sicuramente qualcosa di emozionante. Sono contento di essere il primo sardo a fare da apripista in questa gara. La vettura sarà una Mitsubishi Lancer, mentre alle note mi coadiuverà Emanuele Inglesi, navigatore storico di Max Rendina”.

Il Rally Italia Sardegna, sesta prova del Campionato del Mondo Rally della FIA, in programma dall'8 all'11 ottobre (quartier generale ad Alghero), è organizzata dall'Automobile Club d'Italia con il supporto della Regione Sardegna. A seguito della decisione presa di comune accordo tra la FIA, il Promoter, l'Organizzatore del Rally e le autorità locali, il Rally Italia Sardegna si svolgerà a porte chiuse, per poter applicare i protocolli sanitari imposti dalle autorità ministeriali, sanitarie e sportive, confermati dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 settembre scorso.

La diciassettesima edizione del RIS è composta da tre tappe e prevede un totale di sedici prove speciali per complessivi 238,84 chilometri cronometrati.

Le prove speciali sono molto difficili, tecniche, guidate, veloci e, se il tempo farà i capricci, sarà più impegnativo. Speriamo che vada tutto bene”, ha concluso Musselli, “spero di dare il mio contributo, come faccio sempre, con molta serietà, che sia una bella manifestazione e che continui a darmi tante soddisfazioni”.

Per tutte le informazioni relative alle attività della scuderia Porto Cervo Racing potete seguire le pagine social Facebook, Instagram e Twitter.

 

IL PILOTA VITTORIO MUSSELLI. Vittorio Musselli (classe 1976), esperto asfaltista, è un grande appassionato di motori come il papà Vannino (campione sardo di motocross). Musselli corre da oltre dieci anni e, dopo diverse stagioni navigato da Salvatore Musselli (sino al 2016), nelle ultime, è coadiuvato alle note prevalentemente da Claudio Mele.

Vincitore del Campionato regionale Rally 2017, tra i suoi ultimi risultati di prestigio, il successo, su Volkswagen Polo R5, nell'edizione 2019 del Rally Terra Sarda-Rally della Gallura (per la terza volta) organizzato dalla scuderia Porto Cervo Racing e l'importante riconoscimento ricevuto in occasione della Conferenza Regionale dello Sport dal titolo “Lo Sport è Vita” organizzata dalla Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato alla pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport.

Due le esperienze nei Rally su terra (Vermentino e Rally in Costa Smeralda), sulla vettura S1 sugli sterrati mondiali con Tiziano Siviero, e sulla vettura 00 (doppio zero) in occasione del 3° Rally internazionale storico Costa Smeralda (asfalto) sempre navigato dal campione Siviero.

Vittorio Musselli, che fa parte del direttivo della Porto Cervo Racing, è uno dei piloti più rappresentativi della Scuderia, sia per i valori sportivi che per quelli umani.

]]>
La Porto Cervo Racing è pronta per un weekend mondiale Tue, 06 Oct 2020 15:41:01 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/664751.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/664751.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Fine settimana mondiale e ricco di impegni per la Porto Cervo Racing. Il Team smeraldino sarà presente a due eventi iridati: al Rally Italia Sardegna con i portacolori Andrea Coti Zelati e Fabrizio Musu e all'ITU Triathlon World Cup Arzachena con l'inserimento nello staff delle figure professionali del Team.

Inoltre, sempre in tema di automobilismo, sino al 15 ottobre (Tempio Pausania-Spazio Faber) sarà possibile visitare la mostra fotografica-rallystica “Jumping in the Dust” di Roberto Passaghe e Matteo Aisoni realizzata grazie alla gentile collaborazione della Porto Cervo Racing.

Rally e Triathlon Mondiale, e collaborazione per la realizzazione di mostre fotografiche. Questi sono gli importanti impegni che interesseranno la Porto Cervo Racing dall'8 al 15 ottobre.

Il Team non poteva mancare al Rally Italia Sardegna, valido come prova del Campionato del Mondo Rally, in programma dall'8 all'11 ottobre. Per la Scuderia è un appuntamento fisso da ben diciassette anni, da quando la tappa italiana del WRC è sbarcata in Sardegna e, quest'anno, a rappresentare i colori del Team Porto Cervo Racing ci saranno Andrea Coti Zelati e Fabrizio Musu su Citroën DS3 R3T con il numero 68.

Per il pilota Andrea Coti Zelati, reduce dalla positiva stagione 2019 nella quale ha conquistato il titolo R3 nel Campionato Italiano Rally Terra, sarà la sua terza presenza al Rally Italia Sardegna e la quinta in una gara mondiale (due le edizioni del Rally di Monte-Carlo), mentre per il navigatore Fabrizio Musu sarà l'esordio sugli impegnativi sterrati iridati.

“Diamo il benvenuto ad Andrea!”, commenta il Presidente Mauro Atzei, “Pilota che ha fortemente voluto far parte del nostro Team, Andrea ha già ottenuto grandi risultati, ma soprattutto è stato accolto nella nostra famiglia perché è un ragazzo che partecipa alle gare con lo spirito giusto, ossia sportività, lealtà e correre per divertirsi e far divertire il pubblico, non disdegnando le vittorie di classe. Riteniamo che, insieme a Fabrizio, possano dire la loro nella gara del mondiale nel proprio raggruppamento”.

Sempre in tema di eventi mondiali, sabato 10 ottobre, a Cannigione (Parco Riva Azzurra), la Porto Cervo Racing sarà presente all'ITU Triathlon World Cup Arzachena, tappa italiana del circuito mondiale World Cup di Triathlon. Il Team smeraldino offrirà il suo supporto con l'inserimento nello staff delle figure professionali che da anni collaborano alla gestione, crescita della Scuderia e all'organizzazione di gare ed eventi targati Porto Cervo Racing.

Intanto, in ambito di promozione dello sport, del territorio e della cultura, progetto di crescita curato da oltre vent'anni dalla Scuderia presieduta da Mauro Atzei, sino al 15 ottobre, a Tempio Pausania, nello Spazio Faber, sarà possibile visitare la mostra fotografica-rallystica “Jumping in the Dust” di Roberto Passaghe e Matteo Aisoni con la gentile collaborazione della Porto Cervo Racing Team.

Per tutte le informazioni relative alle attività della Scuderia potete seguire le pagine social Facebook, Instagram e Twitter.

]]>
Ad Alghero, top ten, vittorie di gruppo e classe per i portacolori Porto Cervo Racing Tue, 15 Sep 2020 12:36:27 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/660742.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/660742.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Marco Satta (Osella FA30 Zytek), Mario Murgia (Mitsubishi Lancer Evo X) e Igor Nonnis (Honda Civic) hanno portato in alto i colori della Scuderia smeraldina alla “59ª Cronoscalata Alghero-Scala Piccada”.

 

E' stato un weekend ricco di soddisfazioni per la Porto Cervo Racing in occasione della “59ª Cronoscalata Alghero-Scala Piccada” valida come quarto round del Campionato Italiano Velocità Montagna e come prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord e Sud.

Marco Satta su Osella FA30 Zytek ha chiuso al nono posto assoluto, e subito sotto il podio di gruppo E2SS e di classe E2SS3000. “Sono contento”, ha detto Satta, “perché sono riuscito ad effettuare sia le prove che la gara. Nonostante un problema verificatosi nei giorni scorsi, siamo riusciti a sistemare la macchina giovedì a mezzanotte. L'Osella FA30 va guidata e, per questo, il prossimo anno spero di correre qualche gara in più per prendere più confidenza con la macchina”.

Ha affrontato con determinazione i 5100 metri del tracciato realizzato sulla SS292, sui selettivi tornanti tra Alghero e Villanova Monteleone, anche Mario Murgia. Il pilota gallurese, al volante della sua Mitsubishi Lancer Evo X, ha vinto il gruppo N e la classe N oltre 3000 (25° assoluto) e si è detto soddisfatto del risultato.

Entusiasta anche Igor Nonnis che, al volante della sua Honda Civic, ha conquistato la vittoria di gruppo ProdS e di classe ProdS2000 (29° assoluto). “L'ultima volta che ho corso la Scala Piccada è stato circa dieci anni fa con una Peugeot 106”, ha dichiarato Nonnis, “rispetto alle prove del sabato ho progredito un po', mi sono divertito e posso ritenermi soddisfatto del risultato”.

Alla cronoscalata algherese la Porto Cervo Racing era presente in doppia veste, infatti oltre ai tre portacolori impegnati nella gara, erano presenti anche gli ufficiali di gara della Scuderia smeraldina.

Per tutte le informazioni relative alle attività della scuderia Porto Cervo Racing potete seguire le pagine social Facebook, Instagram e Twitter.

 

Ufficio Stampa Porto Cervo Racing Team - Responsabile Marzia Tornatore 349 585 0724

E-mail: marzia.tornatore@gmail.com

]]>
La Porto Cervo Racing porta i colori della Sardegna al Panda Raid. Fri, 28 Feb 2020 20:12:32 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/622380.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/622380.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore

Presentato a Cagliari, all'Assessorato allo sport della Regione Sardegna, l'equipaggio del Team composto da Fabrizio Musu e Igor Nonnis che, dal 6 al 14 marzo, parteciperà alla dodicesima edizione del Panda Raid, in programma dalla Spagna al Marocco.

 

A Cagliari, in una gremita sala dell'assessorato allo sport della Regione Sardegna, la scuderia Porto Cervo Racing ha presentato l'equipaggio formato da Fabrizio Musu e Igor Nonnis che, dal 6 al 14 marzo, prenderà parte al Panda Raid. La dodicesima edizione del progetto sportivo benefico-umanitario, in programma dalla Spagna al Marocco, vedrà al via quasi 400 equipaggi.

“E' un'iniziativa unica con molteplici finalità”, ha detto l'assessore della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Sardegna Andrea Biancareddu, “oltre a quella sportiva, c'è soprattutto quella di trasmettere la nostra cultura e regalare del materiale scolastico ai bambini delle scuole rurali. Questo è un messaggio di altruismo, non competitivo, che esalta quell'aspetto che ho sempre rimarcato, l'aspetto 'romantico' dello sport, uno sport che unisce i giovani, le popolazioni, i diversamente abili e le zone lontane. Andare nel deserto con una Panda del 1995 è un'impresa ardua, ma il messaggio che si vuole trasmettere è che non conta il mezzo, ma conta la finalità, ovvero unire i popoli”.

Alla conferenza stampa, oltre all'Assessore Biancareddu, erano presenti alcuni membri del direttivo della Porto Cervo Racing, il presidente Mauro Atzei, il vicepresidente Dino Caragliu, Gianni Coda, i portacolori del Team Fabrizio Musu e Igor Nonnis, il presidente dell'associazione Amici di Nemo Giovanni Fresi, il vicesindaco del comune di Narcao Andrea Tunis, l'assessora allo sport del comune di Ortueri Laura Scanu, e dei ragazzi che indossavano l'abito tradizionale Sardo dei rispettivi centri di appartenenza dell'equipaggio, Ortueri (Musu) e Narcao (Nonnis).

“E' stato un onore e un piacere partecipare alla conferenza stampa nella quale è stato presentato un progetto molto importante che ha soprattutto uno scopo umanitario”, ha dichiarato Andrea Tunis vicesindaco del comune di Narcao, “è pur sempre una gara, ma la parte nobile è quella che riguarda lo scopo umanitario. Porto i saluti dell'amministrazione comunale di Narcao e rivolgo un 'in bocca al lupo' all'equipaggio che porta i colori della nostra Sardegna nel deserto di Marrakech. A loro i migliori auguri affinché possano raggiungere l'obiettivo prestabilito”.

Si è unita agli auguri all'equipaggio Musu-Nonnis anche l'assessora allo sport del comune di Ortueri Laura Scanu: “Per noi è motivo di orgoglio che Fabrizio Musu, nostro compaesano, faccia parte di questo equipaggio. Abbiamo sposato sin da subito il progetto, soprattutto perché unisce lo sport al tema della missione umanitaria. Musu e Nonnis si divertiranno, ma porteranno un sorriso ai bambini di questi villaggi. Come amministrazione sposiamo i temi della biodiversità e dello sviluppo sostenibile, perciò non potevamo far altro che appoggiare il nostro compaesano e il suo amico Igor Nonnis”.

Presente alla conferenza anche Giovanni Fresi, presidente dell'Associazione Amici di Nemo, che ha offerto un contributo all'iniziativa. “Appena ci è stata proposta l'opportunità di partecipare a questa iniziativa”, ha commentato Fresi, “abbiamo accettato con grande entusiasmo e i ragazzi dell'associazione sono rimasti contenti di poter partecipare, perché nonostante siano ragazzi disabili, sono molto attenti ai problemi di tutti, con una grande sensibilità. Siamo entusiasti di portare il nostro contributo in Africa”.

“Insieme a Igor rappresenteremo la Sardegna nella gara internazionale Panda Raid”, ha detto Fabrizio Musu, che si alternerà alla guida con Igor Nonnis, “in programma nei territori del Marocco. La partenza è prevista per il 6 marzo da Madrid, ci trasferiremo al porto di Almeria e sbarcheremo a Nador dove inizieremo la gara vera e propria. Saranno sei giorni intensi, nel deserto marocchino al confine con l'Algeria, a bordo di una Panda 4x4 del 1995. L'emozione di percorrere circa 3500 chilometri con una vecchia Panda, penso non abbia eguali, ma lo scopo della nostra partecipazione, oltre a quello sportivo, è l'aspetto solidale umanitario, infatti nell'auto porteremo del materiale didattico da distribuire ai bambini dei villaggi rurali”.

“Tra pochi giorni partiremo per questa nuova esperienza”, gli ha fatto eco Igor Nonnis, “con Fabrizio ci siamo divisi i compiti, oltre che nella guida, anche nella preparazione, Fabrizio si è occupato della parte logistica, e per questo ringraziamo anche la nostra scuderia Porto Cervo Racing, mentre il mio impegno si è concentrato nella parte meccanica che è anche il mio lavoro. Abbiamo opportunamente modificato la Panda 1100 del 1995 per affrontare i 3500 chilometri del percorso, si dice che la Panda sia indistruttibile e io spero in questo”.

“Il progetto dei nostri portacolori Fabrizio Musu e Igor Nonnis è una bellissima iniziativa”, ha detto il presidente della Porto Cervo Racing Mauro Atzei, “perché portiamo la Sardegna al Panda Raid, una manifestazione unica, nella quale oltre all'adrenalina della gara, ci sono tanti aspetti umanitari e questo è uno degli argomenti che, come Scuderia, ci tocca personalmente, perché in 21 anni di attività, abbiamo organizzato tantissimi eventi e conquistato numerosi successi dal punto di vista sportivo, ma l'aspetto sociale è quello che ci coinvolge maggiormente. Un grande 'in bocca al lupo' ai nostri ragazzi della Porto Cervo Racing, a Fabrizio Musu e Igor Nonnis, due ragazzi speciali che trasmetteranno tante emozioni e ci riporteranno tante sensazioni importanti. E' un anno importantissimo per la Porto Cervo Racing, tanti gli eventi in programma, tante gare per i nostri ragazzi e, sotto la nostra organizzazione, la nona edizione del Rally Terra Sarda dal 2 al 4 ottobre”.

 

Programma Panda Raid 2020:

 

Tappa 0: Almería > Nador > Lago Mohamed V (80 km)

Tappa 1: Lago Mohamed V > Bouarfa (414 Km)

Tappa 2: Bouarfa > Región de Errachidia (283 Km)

Tappa 3: Región de Errachidia > Merzouga (235 Km)

Tappa 4: Merzouga > Tazoulait (248 km)

Tappa 5: Tazoulait > Tansikht (318 Km)

Tappa 6: Tansikht > Marrakech (305 km)

 

L'equipaggio, oltre al sostegno da parte della Scuderia e di sponsor privati, verrà supportato dalla Regione Sardegna e dalla compagnia di navigazione Grimaldi Lines.

Per tutte le informazioni potete seguire le pagine social della Scuderia oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

 

]]>
La Porto Cervo Racing al via del Panda Raid con l'equipaggio Musu-Nonnis. Giovedì 27 febbraio, alle 12, all'Assessorato allo Sport della Regione Sardegna, in viale Trieste 186 a Cagliari, si terrà la conferenza stampa di presentazione. Tue, 25 Feb 2020 17:42:15 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/621709.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/621709.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Avventura, agonismo e solidarietà sono alcune delle motivazioni che spingono Fabrizio Musu e Igor Nonnis a partecipare al Panda Raid 2020 in programma dal 6 al 14 marzo dalla Spagna al Marocco. La Porto Cervo Racing sostiene i suoi portacolori che prenderanno il via all'evento internazionale, un progetto sportivo benefico-umanitario giunto alla dodicesima edizione.

Con il numero 390 sulle fiancate di una Panda 4x4 Trekking del 1995”, dice Fabrizio Musu, “saremo l'unico equipaggio sardo, fra gli oltre 350 iscritti, ad affrontare le difficoltà del deserto africano. Con Igor abbiamo sempre pensato di prendere parte ad un evento internazionale su fondo sterrato, così la scelta è ricaduta sul Panda Raid. Entrambi siamo appassionati di motori, ci siamo conosciuti in occasione dei rally, disputando assieme diverse gare, io come navigatore e Igor come pilota. Fin dalle prime gare abbiamo trovato un buon feeling, che ci ha permesso di raggiungere risultati importanti nelle classifiche assolute.

Panda raid è una competizione unica nel suo genere, nello 'stile cross country' con finalità benefico-umanitaria che si svolge ogni anno in primavera, nei territori del sud del Marocco. Oltre all'aspetto agonistico e sportivo, ci ha colpito l'aspetto umanitario e di solidarietà. Ogni anno, l'organizzazione del Panda Raid in accordo con le associazioni locali, devolve una parte della quota di iscrizione per contribuire alla realizzazione di importanti progetti. Da un punto di vista simbolico, ogni equipaggio deve portare del materiale scolastico da destinare alle scuole”.

L'obiettivo principale di Panda Raid è l'avventura senza troppa tecnologia che implica sfidare i deserti del sud del Marocco a bordo di una Panda. Il percorso, di una lunghezza totale di circa 3500 chilometri, sarà composto da sette tappe di cui sei cronometrate, con diverse difficoltà di lunghezza, terreno e condizioni climatiche.

Al termine di ogni tappa sistemeremo la macchina per la giornata successiva”, spiega Igor Nonnis, “per me sarà un'esperienza nuova, sia dal punto di vista della guida, che della meccanica, perché nonostante la mia professione sia il meccanico, mi troverò in qualche fase non simile al mio lavoro quotidiano. Il 6 saremo in Spagna per le verifiche sportive e tecniche e da li imbarcheremo alla volta del Marocco. Il 7 mattina partirà la prima tappa, affronteremo prove impegnative della lunghezza di 300-400 chilometri al giorno e, tenuto conto dei chilometri da percorrere, ci alterneremo alla guida. L'arrivo è fissato il 16 marzo a Marrakech. E' fondamentale il supporto della nostra scuderia Porto Cervo Racing che ringraziamo insieme ai partner che ci sostengono”.

L'equipaggio, oltre al sostegno da parte della Scuderia e di sponsor privati, verrà supportato dalla Regione Sardegna e dalla compagnia di navigazione Grimaldi Lines.

 

Programma Panda Raid 2020:

Tappa 0: Almería > Nador > Lago Mohamed V (80 km)

Tappa 1: Lago Mohamed V > Bouarfa (414 Km)

Tappa 2: Bouarfa > Región de Errachidia (283 Km)

Tappa 3: Región de Errachidia > Merzouga (235 Km)

Tappa 4: Merzouga > Tazoulait (248 km)

Tappa 5: Tazoulait > Tansikht (318 Km)

Tappa 6: Tansikht > Marrakech (305 km)

 

La presentazione. La conferenza stampa di presentazione dell'equipaggio della Porto Cervo Racing Fabrizio Musu e Igor Nonnis, e il progetto “Panda Raid 2020” sarà presentato giovedì 27 febbraio, alle 12, all'Assessorato allo Sport della Regione Sardegna, in viale Trieste 186 a Cagliari.

Per tutte le informazioni potete seguire le pagine social della Scuderia oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

 

 

 



]]>
La Porto Cervo Racing inizia il 2020 da un evento internazionale. Il Team, con i portacolori Fabrizio Musu e Igor Nonnis, prenderà il via al “Panda Raid”. Tue, 18 Feb 2020 17:16:02 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/620775.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/620775.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

La Scuderia parteciperà al “Panda Raid”, progetto sportivo benefico-umanitario, in programma dal 6 al 14 marzo dalla Spagna al Marocco.

La conferenza stampa di presentazione dell'equipaggio della Porto Cervo Racing e il progetto “Panda Raid 2020” verrà presentato giovedì 27 febbraio, alle 12, all'assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Sardegna.

 

La Porto Cervo Racing è sempre più internazionale. La Scuderia, presieduta da Mauro Atzei, inizia la stagione motoristica da un evento internazionale e, soprattutto, a scopo benefico.

I portacolori del Team, Fabrizio Musu e Igor Nonnis, dal 6 al 14 marzo, saranno fra i quasi 400 partecipanti della dodicesima edizione del “Panda Raid”, progetto sportivo benefico-umanitario, in programma dalla Spagna al Marocco.

Musu e Nonnis si alterneranno alla guida di una Panda 4x4 Trekking (del 1995), con il numero 390, opportunamente modificata per affrontare le insidie del deserto africano.

Entrambi appassionati di motori, si sono conosciuti in occasione dei rally, disputando assieme diverse gare: Igor Nonnis in qualità di pilota e Fabrizio Musu come navigatore.

Fin dalle prime gare hanno trovato un buon feeling, che gli ha permesso di raggiungere risultati importanti nelle classifiche generali. Le motivazioni che hanno spinto Musu e Nonnis a partecipare a questo rally “insolito, con più di 350 equipaggi provenienti da tutta Europa”, oltre che per lo spirito d'avventura, per lo scopo solidale-umanitario che caratterizza questa corsa, unica nel suo genere nel panorama internazionale.

Iniziamo la stagione con un evento che rappresenta la mission della nostra Scuderia”, spiega Mauro Atzei, presidente della Porto Cervo Racing, “unire, oltre allo sport nel nostro territorio, i temi del sociale. Il 2019 è stato un anno intenso, ricco di impegni e soddisfazioni per la Scuderia grazie agli importanti risultati conquistati dai nostri portacolori. Nel ventunesimo anno di attività il Team è entusiasta di sostenere il progetto presentato da Fabrizio Musu e Igor Nonnis, perché anche noi, come gli organizzatori del Panda Raid, siamo sensibili ai temi di sostenibilità ambientale, biodiversità e alle missioni umanitarie che riguardano i bambini delle piccole scuole rurali”.

L'organizzazione del Panda Raid si pone come obiettivo primario la collaborazione con associazioni locali per la realizzazione di spazi da dedicare all'istruzione e delle attività educative/formative nel sud del Marocco. Nelle scorse edizioni, l'organizzazione ha contribuito alla realizzazione di una scuola bioclimatica primaria ad Ait Ahmed, nonché alla promozione dell'apicoltura e il mantenimento delle biodiversità nella foresta di Mesguina. Inoltre, ogni equipaggio partecipante, donerà del materiale scolastico: zaini, astucci, matite, gomme, attrezzature e abbigliamento sportivo a una scuola durante la terza tappa del raid.

L'equipaggio. Fabrizio Musu, classe 1978, ingegnere, libero professionista, originario di Ortueri (NU), vive e lavora a Cagliari. Fa il suo esordio in qualità di navigatore nel 2010 in occasione del 'Rally del Montalbo'. Partecipa a numerosi rally leggendo le note a diversi piloti e, tra questi, dal 2016, a Igor Nonnis, con il quale si crea sin da subito un buon feeling. Inoltre, Musu corre diversi Rally (su fondo sterrato) in qualità di pilota.

 

Igor Nonnis, classe 1986, vive e lavora a Narcao (SU) in qualità di meccanico nell'officina di famiglia. Inizia a correre con i kart, nel 2008 fa il suo esordio nelle gare di velocità in salita, e nel 2016 partecipa al suo primo Rally, il 'Rally Isola di Sardegna' proprio con Fabrizio Musu alle note, gara nella quale conquistano il settimo posto assoluto.

L'ultima gara corsa da Nonnis, al volante della sua Honda Civic, è la 30ª Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo dove chiude al nono posto assoluto, un risultato grazie al quale, insieme a quelli ottenuti dagli altri portacolori del Team, fa conquistare alla Porto Cervo Racing la coppa riservata alle Scuderie.

Il programma del “Panda Raid”. Sette tappe, di cui sei cronometrate, con diverse difficoltà di lunghezza, terreno e condizioni climatiche, e una lunghezza totale del percorso di circa 3500 chilometri. Questo, in cifre, il “Panda Raid 2020” che inizierà venerdì 6 marzo dal circuito di Jarama (Madrid), sede delle ultime verifiche tecniche e partenza della tappa “zero”, 480 chilometri dalla capitale spagnola al porto di Motril. Nella seconda giornata le “Panda” partecipanti alla gara saranno traghettate a Nador, in Marocco, per poi dirigersi al primo campo base sul lago Mohamed. Nella terza giornata scatterà la gara vera e propria, con la prima tappa dal lago Mohamed a Bel Frissate (323 Km). Tutte le prove partiranno dalla località di arrivo della precedente, quindi la seconda tappa (371 Km) terminerà a Maadid, la terza (166 Km) a Merzouga, la quarta (241 Km) a Tazoulait, la quinta (317 Km) a Tansikht e la sesta (309 Km) a Marrakech.

Gli unici strumenti di navigazione saranno il road book e la bussola, l'equipaggio dovrà avere molta capacità e intuito all'orientamento in quanto non sono ammessi strumenti tecnologici di navigazione.

L'equipaggio, oltre al sostegno da parte della Scuderia e di sponsor privati, verrà supportato dalla Regione Sardegna e dalla compagnia di navigazione Grimaldi Lines.

La presentazione. La conferenza stampa di presentazione dell'equipaggio della Porto Cervo Racing Fabrizio Musu e Igor Nonnis, e il progetto “Panda Raid 2020” verrà presentato giovedì 27 febbraio, alle 12, presso l'assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport della Regione Sardegna, in viale Trieste 186 a Cagliari.

 

Per tutte le informazioni potete seguire le pagine social della Scuderia oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

 

 

 

 

]]>
La Porto Cervo Racing in gara al Challenge Riviera del Corallo Fri, 06 Dec 2019 15:30:20 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/610361.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/610361.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Nel weekend i portacolori della scuderia saranno presenti ad Alghero per la seconda edizione del Challenge valida come ultima prova di Campionato Italiano della specialità.

La Porto Cervo Racing è pronta ad accendere i motori per l'ultima gara della stagione: il Challenge Riviera del Corallo.

La seconda edizione della gara vedrà al via i portacolori Marco Canu e Mario Murgia. Canu, al volante della sua Mitsubishi Lancer Evo IX, cercherà di concludere una stagione positiva grazie ai più che soddisfacenti risultati al Rally Terra Sarda e alla Cronoscalata di Tandalò conquistati in coppia con la navigatrice Carlotta Piras, e al sesto posto assoluto (1° di gruppo e di classe) ottenuto alla Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo.

L'esperto Mario Murgia proverà a sfruttare al meglio il potenziale della sua Mitsubishi Lancer Evo X sul tracciato ricavato nel piazzale della Pace di Alghero.

Intanto, la scuderia Porto Cervo Racing ha iscritto nel calendario ACI Sport 2020 il Rally Terra Sarda. La nona edizione della gara, che si disputerà il 3 e 4 ottobre, sarà valida come prova di Coppa Rally di Zona coefficiente 1,5.

Anche nel 2020 organizzeremo solo un Rally”, dice Mauro Atzei, presidente della Porto Cervo Racing, “dobbiamo essere sempre attenti alle situazioni, pensare ai piloti, quindi preferiamo fare un Rally all'anno, ben fatto, com'è stata l'ottava edizione del Rally Terra Sarda che ha ricevuto i complimenti da parte di tutti. E' stata un'edizione stupenda, dal punto di vista tecnico e di valorizzazione del territorio. Invito tutti nella sede della scuderia di Arzachena e Ilbono, dei poli di riferimento molto importanti per chi vuole approcciarsi al mondo dei motori. La casa della Porto Cervo Racing è la casa di tutti gli sportivi”.

Per tutte le informazioni relative la Porto Cervo Racing potete seguire le pagine social della scuderia oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

]]>
La Porto Cervo Racing presente al Rally Tuscan Rewind. Thu, 21 Nov 2019 09:17:25 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/607917.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/607917.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

L'equipaggio Liceri-Mendola e il navigatore Fabio Salis saranno al via del 10° Tuscan Rewind in programma il 22 e 23 novembre.

Trasferta in Toscana per un equipaggio e un navigatore della Porto Cervo Racing. I portacolori della scuderia Michele Liceri in coppia con Salvatore Mendola (Peugeot 208 R2B) e il navigatore Fabio Salis saranno allo start della 10ª edizione del Tuscan Rewind in programma il 22 e 23 novembre.

La gara non sarà facile”, dice Michele Liceri, “nell'elenco iscritti, fra i 24 equipaggi della classe R2 con tutti i più forti d'Italia, siamo i secondi a partire, primi dei sardi, una carica di adrenalina in più. La partecipazione a questa gara non era in programma, volevamo ripartire nel 2020 con il Rally del Vermentino, valido come prova del Campionato, ma io e il mio navigatore Tore, che ha fortemente voluto prendere il via alla gara, siamo felici e, come sempre, ci metteremo tutto il nostro impegno. Ringrazio Tore, la scuderia Porto Cervo Racing e gli sponsor che, per il secondo anno consecutivo, ci hanno supportato per essere al via del Campionato Italiano Rally Terra”.

Il percorso di gara (partenza e arrivo a Montalcino) è stato disegnato su 296,51 km, dei quali 120,96 cronometrati, e sarà composto dalla prova speciale spettacolo in programma venerdì 22 novembre alle 15.12, da due speciali (Pieve a Salti e La Sesta) da ripetere altrettante volte e da una (Torrenieri-Castiglion del Bosco, la più lunga della gara) da effettuare tre volte.

Per quanto riguarda le speciali”, commenta Tore Mendola, “la prova lunga è leggermente diversa a quella dello scorso anno, ma in parte l'abbiamo già fatta, la Pieve a Salti è in senso opposto, mentre La Sesta è rimasta invariata. Conosciamo parte del percorso e il fondo, perché anche lo scorso anno è capitata una settimana piovosa, quindi sappiamo già a cosa andiamo incontro in termini di strade. Il terreno non è come quello della Sardegna, l'aspetto positivo è che si “scava” molto meno, quindi anche noi, che partiamo dietro, possiamo trovare delle condizioni migliori, dobbiamo verificare durante le ricognizioni, anche qui ha piovuto tanto e l'inconveniente potrebbe essere il fango. Ringrazio la scuderia e gli sponsor perché senza il loro supporto sarebbe impossibile partecipare ad una gara di Campionato Italiano in quanto i costi sono notevolmente più alti e, anche rispetto a una gara “in casa” dobbiamo affrontare numerosi costi di logistica”.

Sugli sterrati senesi ci sarà anche il navigatore della Porto Cervo Racing Fabio Salis che, sempre su una Peugeot 208 R2B, leggerà le note al pilota Andrea Gallu.

E' un rally molto impegnativo”, commenta Fabio Salis, “l'elenco iscritti presenta avversari molto forti, ma a prescindere da questo, sarà una bella gara in termini assoluti perché i protagonisti del Campionato Italiano si stanno giocando il titolo. Il contesto è dei migliori, le strade sono molto belle, non ho mai partecipato al Tuscan Rewind, ma conosco quelle zone della Toscana perché avevo fatto il Val d'Orcia. E' bello essere presenti, con Andrea proveremo a divertirci e cercheremo di adattarci a vicenda e trasmettere le nostre esperienze passate. La mia partecipazione è stata decisa quasi all'ultimo momento, ringrazio Andrea Gallu e Giuseppe Pirisinu, abituale copilota di Andrea, per la fiducia. Rivolgo un pensiero a Lino Pirisinu, padre di Giuseppe, una persona che mancherà a molti”.

Per tutte le informazioni relative la Porto Cervo Racing potete seguire le pagine social della scuderia oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

]]>
Scuderia Porto Cervo Racing: il pilota Vittorio Musselli premiato alla Conferenza Regionale dello Sport. Thu, 21 Nov 2019 09:06:26 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/607914.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/607914.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Il portacolori della Porto Cervo Racing ha ricevuto un premio in occasione della settima edizione della Conferenza Regionale dello Sport.

 

Un altro riconoscimento per i portacolori della Porto Cervo Racing. Lo scorso 15 novembre, a Tempio, nello splendido Teatro del Carmine, il pilota Vittorio Musselli è stato premiato in occasione della settima edizione della Conferenza Regionale dello Sport, importante appuntamento triennale organizzato dalla Regione Autonoma della Sardegna, Assessorato alla Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport.

Lo Sport è Vita” era il titolo della manifestazione che quest'anno ha voluto mettere in rilievo anche la sua funzione sociale inclusiva, economica e turistica, come ha sottolineato Andrea Biancareddu, Assessore regionale dello sport.

Sono onoratissimo di essere qui in questa giornata bellissima insieme ai signori dello sport”, ha detto un emozionato Vittorio Musselli, “ho visto tanti numeri, tante cose belle, ma la cosa più bella l'ha detta l'Assessore Biancareddu, che lo sport deve essere per tutti. E' importante che la Regione si stia impegnando per far si che tutti abbiano la possibilità di fare sport. Sono onorato di ricevere questo riconoscimento, vorrei condividerlo con tanti sportivi, come me, non professionisti, che fanno tanti sacrifici e ritagliano parte delle giornate di lavoro, per potersi godere la specialità che gli piace fare. Grazie a tutti”.

L'ultimo successo di Vittorio Musselli è stato l'8° Rally Terra Sarda, conquistato in coppia con Claudio Mele su Volkswagen Polo R5, evento organizzato dalla Porto Cervo Racing, rappresentata alla Conferenza Regionale dello Sport dal presidente Mauro Atzei, intervenuto per sostenere le associazioni sportive giovanili.

Ringrazio l'Assessore per l'attenzione a tutti gli sport come è stato evidenziato all'inizio della conferenza, la sua sensibilità e l’ottimo lavoro svolto in questi mesi”, ha detto Mauro Atzei. “In qualità di scuderia, da vent’anni partecipiamo con i nostri atleti alle maggiori gare nazionali e internazionali conquistando importantissime vittorie e riconoscimenti, nonché organizziamo da anni eventi in tutta la Sardegna. Dare vita alle manifestazioni è molto importante per la crescita degli atleti ma anche per un ritorno economico, fondamentale nei periodi di spalla e per l'economia della nostra isola, e su questo l’Assessore ha mostrato da sempre molta attenzione e presenza come è avvenuto in occasione dell’ultimo evento da noi organizzato il “Rally Terra Sarda”. Come nostre proposte, in questa Conferenza, oltre agli aspetti economici, sia importante per tutte le associazioni avere un supporto tecnico-giuridico-fiscale, sarebbe opportuno attivare all'interno dell'Assessorato un apposito ufficio a disposizione delle associazioni per tutte le loro esigenze, si pensi ad esempio, nel nostro caso, ricevere un sostegno per progettare con altre regioni del Mediterraneo, soprattutto europee, campionati o eventi interregionali con interscambi di piloti e atleti al fine di valorizzare le prestazioni degli stessi, incrementare le partecipanti, avere una maggior risonanza internazionale; con importanti ricadute di crescita sugli atleti, economiche e di immagine per il territorio, con un Assessorato che aiuta (con un apposito ufficio) le associazioni a reperire le innumerevoli risorse comunitarie e risolvere le problematiche burocratiche, fiscali, amministrative ecc. Un altro suggerimento è quello di evitare e/o attenuare le disparità tra le associazioni in base alla tipologia di sport, come avviene con l'automobilismo i cui piloti pur partecipando regolarmente ai vari campionati, gli stessi non vengono trattati all’interno della L.R. 17, le nostre scuderie e i nostri ragazzi che partecipano alle gare non possono usufruire di fondi di cui all’art. 27 (partecipazione a campionati), è vero che possiamo richiedere contributi per la partecipazione a singole trasferte extraregionali ma le stesse dovrebbero essere valutate con parametri diversi tenendo conto della tipologia dello sport che viene praticato. Nell’automobilismo, ad esempio, più che dal numero degli atleti partecipanti alla trasferta, le nostre maggiori spese sono rappresentate dal costo eccessivo dei trasporti delle officine mobili e delle auto da corsa con tutti gli addetti a seguito (tecnici, meccanici e ingegneri) che ci costringono spesso, perché più conveniente, a noleggiare le officine mobili e le auto da corsa direttamente dalla penisola per evitare gli onerosi costi di trasferta. Ci troviamo quindi con un'altra tipologia di costo “noleggio” (non considerata dal bando) necessaria per praticare il nostro sport, un costo non indifferente. Inoltre, sarebbe importante introdurre e/o finanziare eventi collaterali collegati allo sport e all'educazione, ad esempio da decenni la nostra associazione promuove la sicurezza stradale all’interno delle scuole senza supporti e/o contributi. Infine, molte norme contenute nella L.R. 17, attribuiscono punteggio o premialità ai medagliati o atleti che hanno partecipato o partecipano ai giochi olimpici, con il risultato che le nostre associazioni e i nostri atleti si trovano, a parità di parametri, fortemente svantaggiati nei bandi, in quanto l'automobilismo non è uno sport olimpico, certamente non per nostra scelta. Tutte queste attenzioni e queste modifiche per il nostro sport e i nostri atleti sarebbero molto importanti! Siamo fortemente fiduciosi che vengano recepite nel prossimo programma triennale dall’Assessore Andrea Biancareddu, persona molto attenta a tutte le realtà tra cui la nostra, ne è la prova il giusto riconoscimento ad uno dei tanti piloti vittoriosi della nostra scuderia “Porto Cervo Racing”, ossia Vittorio Musselli, per noi persona veramente speciale”, ha concluso Atzei.

Per tutte le informazioni potete visitare le pagine social della scuderia oppure il sito www.portocervoracing.it.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

]]>
La Porto Cervo Racing vince la coppa scuderia alla “30ª Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo” Wed, 30 Oct 2019 18:36:18 +0100 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/604994.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/formula_1/604994.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore I portacolori della scuderia Marco Satta, Marco Canu, Igor Nonnis, Ennio Donato e Mario Murgia hanno rappresentato la blasonata scuderia in uno degli appuntamenti più attesi del calendario automobilistico 2019, al rientro dopo sei anni.  

 

Un'altra coppa scuderia per la Porto Cervo Racing. Il Team, presieduto da Mauro Atzei, nel suo ventesimo anno d'attività, continua a conquistare successi grazie al grande impegno dei suoi portacolori. Alla 30ª edizione della Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo, riproposta dopo sei anni, la scuderia era presente con cinque portacolori che, con le loro ottime performance hanno vinto la coppa scuderia. Quattro i piloti del Team nelle prime dieci posizioni assolute: Marco Satta alla guida della sua Osella FA30 ha conquistato il terzo posto assoluto, il secondo di gruppo E2SS e di classe E2SS3000, Marco Canu su Mitsubishi Lancer Evo IX ha chiuso al sesto posto assoluto, al primo di gruppo N e di classe N oltre 3000, Igor Nonnis (Honda Civic) si è piazzato al nono posto assoluto e ha fatto suo il gruppo ProdS e la classe ProdS2000, infine, Ennio Donato (Ford Escort RS Cosworth con la livrea Vecchio Amaro del Capo) ha chiuso al secondo posto di gruppo E1 Italia, al primo di classe E1 Italia oltre 3000 e la top ten. L'altro portacolori del Team, Mario Murgia al volante della sua Mitsubishi Lancer Evo X, ha disputato solo la prima manche di gara. 

“Siamo soddisfatti dell'ennesimo successo ottenuto come Team”, ha detto Mauro Atzei, presidente della Porto Cervo Racing, “i complimenti sono rivolti ai nostri piloti che, anche in questa gara, hanno dimostrato grande impegno, dedizione e dato lustro ai nostri colori. E' stato un anno intenso, ricco di soddisfazioni grazie a tutti i nostri soci, il nostro obiettivo è continuare su questa strada e percorrere ancora tanti chilometri insieme, basandoci al rispetto dei grandi valori sportivi e di lealtà  per tutto il mondo automobilistico come stiamo facendo da vent'anni”.  

Per tutte le informazioni potete seguire le pagine social della scuderia oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.  

 

Marzia Tornatore 

349.5850724 

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

]]>
La Porto Cervo Racing presente alla “30ª Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo”. Fri, 25 Oct 2019 09:41:44 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/604619.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/604619.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Saranno cinque i piloti della Porto Cervo Racing che prenderanno il via alla 30ª edizione della Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo, in programma nel weekend.

Con l'Osella FA30 si presenterà allo start Marco Satta. Il pilota, quattro volte vincitore della gara con le varie evoluzioni della Osella (nel 1993 la Salita di Sant'Angelo, nel 2001, 2003 e 2005 la Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo) è pronto per la nuova sfida nella “gara di casa”.

Il percorso è bellissimo, molto tecnico e impegnativo”, dice Satta, “nonostante lo conosca e abbia vinto diverse edizioni della gara, questa volta dovrò andare in avanscoperta con il nuovo prototipo. E' stato un vero peccato non aver potuto completare la Scala Piccada, la mia gara-test con la FA30. Ho dei ricordi bellissimi della Sant'Angelo, la gara di casa”.

Ennio Donato, reduce dalle vittorie di gruppo E1 Italia e di classe E1 Italia oltre 3000 conquistate alla Cronoscalata Alghero-Scala Piccada, sarà al via della gara al volante della sua Ford Escort RS Cosworth con la livrea Vecchio Amaro del Capo. “Il percorso mi piace tantissimo”, commenta Donato, “difficile, con delle curve simili, a sequenza. L'ultima volta che ho corso in questa gara è stato circa dieci anni fa con la Tiga. Utilizzerò le due salite di prove del sabato per interpretare al meglio questa bellissima gara”.

Dopo la positiva prestazione registrata alla Cronoscalata Alghero-Scala Piccada, sarà presente anche

Mario Murgia al volante della sua Mitsubishi Lancer Evo X che cercherà di ben figurare nella gara che torna dopo sei anni.

Un'altra vettura della Casa dei tre diamanti, ma nell'evoluzione IX, sarà quella di Marco Canu che commenta: “il percorso è tecnico, molto bello e, per quanto riguarda la tecnicità del percorso è una delle migliori gare in salita in Sardegna. Gli organizzatori meritano la nostra partecipazione”.

Con i colori della Porto Cervo Racing sarà presente anche Igor Nonnis. Il neo portacolori del Team ritorna al volante della sua Honda Civic, nella gara che nel 2008 segnò il suo esordio. “E' dal 2013 che non gareggio ad una Cronoscalata”, dice Nonnis, “il percorso è bello e spettacolare, speriamo di esprimerci al meglio”.

Il programma della 30ª Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo prevede venerdì 25 ottobre, dalle 15 alle 20.30, le verifiche sportive e tecniche, in piazza Sella a Iglesias. Sabato, dalle 10, le prove ufficiali lungo i 6020 metri del tracciato ricavato sulla SS126 (dal km 43,680 al km 49,700) e domenica, sempre alle 10, gara 1 e, a seguire, gara 2.

Per tutte le informazioni relative le attività del Team potete visitare le pagine social oppure il sito www.portocervoracing.it.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

 

]]>
Musselli e Mele (Volkswagen Polo R5) vincono il Rally Terra Sarda. Decisiva l'ultima prova speciale. Mon, 07 Oct 2019 19:33:15 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/602040.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/602040.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Avvincente e spettacolare sino alla fine. L'ottava edizione del Rally Terra Sarda si è conclusa con il successo di Vittorio Musselli e Claudio Mele a bordo della Volkswagen Polo R5. Per l'equipaggio della Porto Cervo Racing una vittoria tanto attesa quanto inaspettata, conquistata nell'ultima prova speciale, la Luogosanto-Aglientu, la più lunga della gara con i suoi tredici chilometri. La gara, corsa in Gallura, organizzata dalla Porto Cervo Racing, era valida come prova della Coppa Rally di zona Aci Sport e per il Sardegna Rally Cup.

L'ultima prova speciale è stata determinante”, ha commentato Vittorio Musselli (leader per la terza volta del “Terra Sarda” e vincitore del Trofeo Costa Smeralda), “è stata una gara tiratissima sino all'ultimo. L'edizione dello scorso anno ci ha lasciato un brutto ricordo e un susseguirsi di sfortune che ci hanno portato a commettere errori e alla fine, ad arrivare a questo podio tanto atteso. Ho corso con la nuova Polo, un'incognita per tutti. Nella prima giornata, siamo partiti cercando di prendere meno secondi possibili da Maurizio, perché sapevamo che lui sarebbe andato forte soprattutto nelle prove di casa, e così è stato. Sabato abbiamo vinto i due crono di Sant'Antonio di Gallura, e stamattina ci siamo prefissati di attaccare subito. Abbiamo fatto una bella gara, quasi perfetta, il Team HK ha svolto un lavoro fantastico, tante persone hanno fatto il tifo per noi, mi sentivo a casa ad Arzachena come a Tempio Pausania, e questo per me è bellissimo. Un ringraziamento al mio navigatore Claudio Mele, determinante per questa vittoria”.

Piazza d'onore per Maurizio Diomedi e Mauro Turati della Porto Cervo Racing (prima fra le scuderie) su Skoda Fabia R5, al comando dalla prima prova speciale, ma afflitti da problemi all'assetto. “E' dal primo giorno che sto tribolando con l'assetto della macchina e non sono riuscito a venirne a capo”, ha detto Maurizio Diomedi, “abbiamo stravolto la macchina e ad ogni parco assistenza abbiamo apportato delle modifiche importanti cercando di risolvere questo problema del sottosterzo che mi ha afflitto dall'inizio della gara. Purtroppo mi sono dovuto adattare, ho avuto delle grosse difficoltà e non potevo spingere quando era necessario”.

Terzi assoluti Auro Siddi e Carlo Piccinnu su Skoda Fabia R5, autori di una gara costante, sempre sul terzo gradino del podio nella classifica provvisoria e autori del miglior crono nella prova speciale “Porto Cervo 2”.

Numerosi i Trofei che sono stati assegnati ai protagonisti del Rally: il Trofeo Aido Alberto Ganau, offerto dall'Aido sezione di Cuglieri, per il pilota più giovane arrivato nel rally, è andato a Alessandro Brigaglia che, in coppia con Alessandro Frau (Peugeot 208 R2B) della scuderia MRacing ha vinto anche il Trofeo Omp offerto da Sergio Murru, per l'equipaggio meglio classificato nella classe più numerosa.

Musselli-Mele si sono aggiudicati il Trofeo Pinky offerto dalla famiglia Pitturru, per il pilota più spettacolare nei passaggi della prova speciale Calangianus, Andrea Orecchioni ha vinto il Trofeo Marcello Orecchioni, offerto dalla Scuderia Porto Cervo Racing, per l'ultimo navigatore sulla pedana d'arrivo, Gianni Deriu e Simona Pileri hanno conquistato il Trofeo Cala Costruzioni (offerto da Cala costruzioni) che ha premiato il pilota più spettacolare nei passaggi della prova speciale di Porto Cervo, Giancarla Guzzi, prima fra le navigatrici all'arrivo, si è aggiudicata il premio Grimaldi, un viaggio a Barcellona offerto dalla compagnia di navigazione Grimaldi Lines, e infine, un premio anche per l'unica pilota in gara, Gabriella Giustetto.

Il Rally Terra Sarda ha svolto un’azione di promozione e valorizzazione dei centri coinvolti nella gara e, non ultimo, ha contribuito a prolungare la stagione turistica. Quindici i Comuni della Gallura che hanno scelto di far conoscere il proprio territorio attraverso lo sport e sostenere l'evento: Aggius, Aglientu, Arzachena, Badesi, Bortigiadas, Calangianus, Luogosanto, Luras, Santa Teresa Gallura, Sant'Antonio di Gallura, Olbia, Palau, Tempio Pausania, Trinità d'Agultu e Vignola e Viddalba.

Oltre alla valorizzazione del territorio, gli organizzatori della Porto Cervo Racing hanno dedicato particolare attenzione alle manifestazioni collaterali che hanno riguardato la sicurezza stradale con il convegno dedicato alla campagna di sensibilizzazione alla sicurezza stradale “Io per la strada? Sicuro!”, la sostenibilità ambientale con l'ideazione del Rally delle 3R, le visite e le escursioni nel territorio.

Il Rally Terra Sarda, che ha beneficiato della partnership della Regione Autonoma della Sardegna, del patrocinio dell'ACI Sport e come ente di appartenenza dell'Automobile Club Sassari, è stato inserito nel programma degli eventi organizzati dalla Porto Cervo Racing per i festeggiamenti dei primi vent'anni di attività del Team.

Per tutte le informazioni potete seguire le pagine social della Scuderia e del Rally Terra Sarda, oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

Classifica 8° Rally Terra Sarda: 1) Vittorio Musselli-Claudio Mele (Volkswagen Polo R5) in 52'37”2, 2) Maurizio Diomedi-Mauro Turati (Skoda Fabia R5) a 4”1, 3) Auro Siddi-Carlo Piccinnu (Skoda Fabia R5) a 54”, 4) Giuseppe Mannu-Isacco Turchi (Renault Clio A7) a 4'43”, 5) Roberto Cocco-Filippo Alicervi (Renault Clio A7) a 5'07”3, 6) Alessandro Brigaglia-Alessandro Frau (Peugeot 208 R2B) a 5'37”9, 7) Stefano Marrone-Francesco Fresu (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 5'54”6, 8) Paul Giudicelli-Nicolas Giuseppi (Peugeot 208 R2B) a 6'05”7, 9) Carlo Berchio-Giancarla Guzzi (Ford Fiesta R5) a 6'17”8, 10) Marco Canu-Carlotta Piras (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 6'18”4.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa Scuderia Porto Cervo Racing

 

]]>
Rally Terra Sarda: tantissimi gli equipaggi iscritti alla gara in programma dal 4 al 6 ottobre. Wed, 02 Oct 2019 12:39:01 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/601189.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/601189.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Chapeau. E’ un elenco iscritti prestigioso e con un pizzico di internazionalità, quello dell’8° Rally Terra Sarda organizzato dalla Porto Cervo Racing, in programma nel weekend. Sono ben 71 gli equipaggi iscritti alla gara valida come prova della Coppa Rally di Zona ACI Sport e per il Sardegna Rally Cup.

Con il numero 1 sulle fiancate della Skoda Fabia R5, ci saranno Maurizio Diomedi e Mauro Turati, che cercheranno di conquistare il quinto successo al “Terra Sarda”; su un’altra R5, ma Volkswagen Polo, Vittorio Musselli navigato da Claudio Mele, e a bordo delle altre Skoda Fabia R5 ci saranno Marco Colombi e Angelica Rivoir, Auro Siddi e Carlo Piccinnu, Alessandro Canalis e Matteo Fois, Fabio Giagoni e Andrea Segir e, su una Ford Fiesta R5, Carlo Berchio e Giancarla Guzzi.

Peugeot 207 Super 2000 per Roberto Cocco e Sergio Deiana e Renault Clio Super 1600 per Gerolamo Deiana e Fabio Salis, mentre sulle Mitsubishi Lancer Evo IX ci saranno Stefano Marrone navigato da Francesco Fresu e Marco Canu con Carlotta Piras, una delle sedici donne iscritte alla gara (quindici navigatrici e una pilota).

Sarà interessante la sfida nella R3 con Di Giovanni-Roma, Turri-Musselli e Piras-Fancello, ma soprattutto, regalerà spettacolo la R2B, classe più numerosa con ben 12 iscritti, tra i quali spiccano gli equipaggi provenienti dalla Corsica Paul Giudicelli e Nicolas Giuseppi e Kevin Ducos con Laura Rovina (entrambi su Peugeot 208). Cercheranno di ben figurare nella “gara di casa” anche Marco Casalloni e Massimiliano Frau, e Alessandro Brigaglia navigato da Alessandro Frau (sempre su Peugeot 208), così come tutti gli altri equipaggi iscritti nelle altre classi; nella A7 saranno al via Cocco-Alicervi e Mannu-Turchi (entrambi su Renault Clio), nella classe N3 Vallino-Vitali (Opel Astra Opc) e Tafani-Portaz (Renault Clio), nella A6 Gallu-Cossu (Peugeot 106) e Gudenzi navigato da Veronica Cottu (Citroën Saxo) e nella numerosa classe N2 (dieci equipaggi iscritti) Monni-Carta, Pileri-Baglio (Peugeot 106) e Maniero-Mocci (Citroën Saxo).

Tra le scuderie iscritte, oltre ai portacolori della Porto Cervo Racing, sono presenti gli equipaggi delle scuderie Mrc Sport, Meteco Corse, Alma Racing, Team Autoservice Sport, Asa Corsica, Asa Terre de Corse, M Racing Team, Mft Motors, Mistral Racing, Tafani Rally Team, Eurospeed, Ciclo Otto e Racing Experience Team.

La buona risposta da parte degli equipaggi, anche dall’estero”, commenta Dino Caragliu vice presidente della Porto Cervo Racing, “ripaga gli sforzi organizzativi di tutto lo staff che ringrazio per il grande lavoro di questi ultimi mesi, così come ringrazio le scuderie che hanno risposto in maniera positiva al Rally. Siamo molto contenti, dopo diciotto gare che abbiamo organizzato e co-organizzato insieme ad altre associazioni sportive, e nel ventesimo anno di attività della scuderia, l’obiettivo è portare la gara a livelli importanti, per tutti gli sportivi, perché il “Terra Sarda” è il Rally di tutti”.

LA GARA. Nove le prove speciali (su asfalto), quindici i Comuni coinvolti, tre i giorni dedicati all'evento e due i giorni di gara, 82,56 chilometri cronometrati e 410,55 complessivi; è questo, in cifre, l'8° Rally Terra Sarda-Rally della Gallura, evento che gode della partnership della Regione Sardegna e del patrocinio dell'ACI Sport e, come Ente di appartenenza, dell'Automobile Club Sassari.

Il programma prevede, nella giornata di venerdì, a Tempio Pausania, le verifiche sportive e tecniche (dalle 19 alle 21) per gli equipaggi che intendono partecipare allo shakedown in programma sabato mattina, dalle 8 alle 11, ad Aggius, nello splendido scenario della Valle della Luna.

Sempre sabato mattina, a Tempio Pausania, dalle 8 alle 11.30, sono previste le verifiche sportive e tecniche per tutti gli altri concorrenti. La partenza dell'8° Rally Terra Sarda si terrà sabato 5 ottobre alle 14.30 da Tempio Pausania (Corso Matteotti). Successivamente gli equipaggi affronteranno due prove speciali da ripetere altrettante volte, la “Calangianus” e la “Sant'Antonio di Gallura”, la novità di questa edizione. Dopo le prime due speciali del sabato, è previsto un riordino a Luras e l'assistenza a Tempio Pausania. In serata, dopo le quattro prove speciali, è previsto l'arrivo alle 18.30, in piazza Risorgimento, ad Arzachena, dove si potranno ammirare nella zona del riordino notturno in Piazza Filigheddu i fuochi d'artificio, un ulteriore spettacolo offerto ai partecipanti e al pubblico.

Domenica, le ultime cinque impegnative prove speciali, il teatro della prima sfida della giornata sarà la “Luogosanto-Aglientu”, prova speciale molto tecnica di 13 chilometri (la più lunga della gara) da ripetere tre volte e l'immancabile “Porto Cervo” che terminerà nei tornanti di Liscia di Vacca. Domenica sono previsti due riordini a Luogosanto e le assistenze ad Arzachena dove sarà allestito il quartier generale della gara, che ospiterà la segreteria, la sala stampa, il centro classifiche e la direzione gara affidata all'esperto Mauro Furlanetto.

L'arrivo e la premiazione si terranno ad Arzachena, nell'accogliente piazza Risorgimento, alle 17.

EVENTI COLLATERALI. Il “Terra Sarda” non sarà solo Rally, ma anche eventi collaterali che riguardano la sicurezza stradale con il convegno dedicato alla Campagna di sensibilizzazione alla sicurezza stradale “Io per la strada? Sicuro!” in programma giovedì 3 ottobre, dalle 10 alle 13, ad Aggius presso il Centro Polifunzionale Marugnò. Il convegno, curato da Sandra Medda relatrice della scuderia Porto Cervo Racing, è dedicato alle scuole primarie e alla secondaria inferiore del comune di Aggius. Al convegno, oltre alla correlatrice Ezia Orecchioni, saranno presenti le associazioni dell'AVIS con la mascotte Benny.

Tra gli eventi, si potranno effettuare le visite e le escursioni nel territorio, ci sarà la presenza degli stuntman per far divertire ulteriormente il pubblico, i fuochi d'artificio il 5 ottobre ad Arzachena, sempre sabato la festa al villaggio Rally Golfo di Arzachena, il Festival Mirtò, la Settimana dello Sport e l'incontro con i giovani, e la serie di incontri sulla tutela e sostenibilità ambientale e sul riciclo dei rifiuti con il Rally delle 3R: recupera, riusa, ricicla. Tra le iniziative ideate per il rispetto dell'ambiente, la rivista dedicata all'ottava edizione del Rally verrà distribuita, sempre gratuitamente, in formato digitale e potrà essere sfogliata e scaricata attraverso il seguente short link: http://bit.ly/2nuxpsl.

Per tutte le informazioni potete seguire le pagine social della scuderia e del Rally Terra Sarda, oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

]]>
“Cronoscalata Scala Piccada” positiva per la Porto Cervo Racing. Nel weekend riflettori accesi sull'8° Rally Terra Sarda organizzato dalla scuderia smeraldina. Wed, 02 Oct 2019 11:50:37 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/601171.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/601171.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Un altro fine settimana di gare per la Porto Cervo Racing. La scuderia era impegnata con i suoi portacolori alla 58ª Cronoscalata Alghero-Scala Piccada valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord e Sud.

Splendida gara per Ennio Donato al volante della sua Ford Escort RS Cosworth con la livrea “Vecchio Amaro del Capo”. Donato ha chiuso al sedicesimo posto assoluto, al primo di gruppo E1 Italia e di classe E1 Italia oltre 3000. “E' stata una bella gara”, ha detto Donato, “sia come risultato perché sono riuscito a vincere la classe, il gruppo e ho abbassato di due secondi il tempo registrato lo scorso anno, sia come gara perché mi piace tantissimo, la prima volta che sono venuto a correre ad Alghero era il 1995. Per l'intensa stagione nel Trofeo Italiano Velocità Montagna ringrazio la Porto Cervo Racing e lo sponsor Vecchio Amaro del Capo”.

Gara positiva anche per Mario Murgia che, alla guida della sua Mitsubishi Lancer Evo X, ha chiuso al ventunesimo posto assoluto, al secondo di gruppo N e di classe N oltre 3000. “E' andata bene”, ha commentato Murgia, “anche se nella prima manche ho sbagliato la pressione delle gomme, non sono entrate in temperatura, mentre in gara 2 è andata meglio ma ho preferito non prendere rischi. Sono contento del risultato”.

Prova sfortunata per il neo portacolori della scuderia Marco Satta che, dopo tre anni di stop, stava effettuando una gara-test al volante della sua Osella FA30 Zytek. Satta, dopo aver disputato la prima manche di prove del sabato, è stato costretto al ritiro nella manche successiva. “Purtroppo sono stato costretto al ritiro forzato a causa di un guasto meccanico”, ha detto Satta, “speriamo di risolvere in fretta e prepararci per la Cronoscalata Iglesias-Sant'Angelo”.

Nel weekend, tutto lo staff della scuderia Porto Cervo Racing sarà impegnato nell'organizzazione dell'8° Rally Terra Sarda. La gara (su asfalto) in programma dal 4 al 6 ottobre, è valida per la Coppa Rally di Zona ACI Sport e per il Sardegna Rally Cup.

Tra i vari eventi collaterali, in questa edizione del “Terra Sarda”, la Porto Cervo Racing organizza una serie di incontri sulla tutela e sostenibilità ambientale e sul riciclo dei rifiuti e, tra le iniziative messe in atto per il rispetto dell'ambiente, la rivista dedicata all'ottava edizione del Rally verrà distribuita, sempre gratuitamente, in formato digitale e potrà essere sfogliata e scaricata attraverso il seguente short link: http://bit.ly/2nuxpsl.

Per tutte le informazioni potete visitare le pagine social del Team, del Rally Terra Sarda, oppure il sito www.portocervoracing.it.

 

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

 

 

]]>
Rally Terra Sarda: iscrizioni in dirittura d'arrivo Tue, 24 Sep 2019 11:01:00 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/598992.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/598992.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Ci sarà tempo sino a venerdì 27 settembre per iscriversi all'ottava edizione del Rally Terra Sarda, in programma dal 4 al 6 ottobre, organizzata dalla Porto Cervo Racing.

Il Rally, su asfalto, con partenza da Tempio Pausania e arrivo ad Arzachena, è composto da nove prove speciali (quattro il sabato e le restanti la domenica), 82,56 chilometri cronometrati e 410,55 complessivi.

Il “Terra Sarda”, valido per la Coppa Rally di Zona Aci Sport e per il Sardegna Rally Cup, conta già un buon numero di iscritti, 65 equipaggi di cui 5 stranieri, quantità destinata a crescere, complice lo splendido e accogliente territorio della Gallura, e non ultimo, la passione, l'esperienza e il grande impegno dello staff della Porto Cervo Racing. Uno staff organizzativo che, nei giorni dell'evento, sarà composto da 300 persone, così suddiviso: due direttori di gara, segretarie di manifestazione, commissari sportivi e tecnici, 140 ufficiali di gara, verificatori sportivi e tecnici, 40 cronometristi della Federazione Italiana Cronometristi, addetti al servizio radio-telecomunicazioni dell'associazione radioamatori italiani, personale addetto ai carri soccorso Aci, medici, addetti alle ambulanze, due gruppi di estricazione e addetti all'allestimento del percorso.

Il Rally Terra Sarda, che coinvolge quindici Comuni, coniuga sport e turismo, e dedica particolare attenzione alla valorizzazione del territorio con diverse manifestazioni collaterali che riguardano la sicurezza stradale, la sostenibilità ambientale con l'ideazione del Rally delle 3R recupera, riusa, ricicla, la possibilità di effettuare visite ed escursioni nel territorio, la presenza degli stuntman per far divertire ulteriormente il pubblico, i fuochi d'artificio il 5 ottobre ad Arzachena, sempre sabato la festa al villaggio Rally Golfo di Arzachena, la Settimana dello Sport e l'incontro con i giovani, il Festival Mirtò e la realizzazione di un trailer da parte di un noto regista.

Per tutte le informazioni potete seguire le pagine social della Scuderia e del Rally Terra Sarda, oppure visitare il sito www.portocervoracing.it.

 

PROGRAMMA “8° RALLY TERRA SARDA”

Venerdì 27 settembre:

ore 24.00 Chiusura iscrizioni

 

Venerdì 4 ottobre:

ore 09-18.00 Distribuzione road book - Arzachena c/o Auditorium comunale

ore 09-19.30 Ricognizioni con vetture di serie

ore 19-20.30 Distribuzione targhe e numeri di gara - Tempio Pausania (c/o ex Convento degli Scolopi, piazza del Carmine)

ore 19-20.30 Verifiche sportive ante-gara per i concorrenti che effettuano lo Shakedown (c/o ex Convento degli Scolopi, piazza del Carmine - Tempio Pausania)

ore 19.30-21 Verifiche tecniche ante-gara per i concorrenti che effettuano lo shakedown (c/o Corso Matteotti - Tempio Pausania)

 

Sabato 5 ottobre:

ore 08-11.00 Distribuzione targhe e numeri di gara - Tempio Pausania (c/o ex Convento degli Scolopi, piazza del Carmine)

ore 08-11.00 Verifiche sportive ante-gara per tutti gli altri concorrenti (c/o ex Convento degli Scolopi, piazza del Carmine - Tempio Pausania)

ore 08.30-11.30 Verifiche tecniche ante-gara per tutti gli altri concorrenti (c/o Corso Matteotti, Tempio Pausania)

ore 08-11.00 Shakedown “Aggius” (c/o strada Loc. La Fraigata, Ponte Conca di Ciara, Comune di Aggius)

ore 14.30 Partenza 8° Rally Terra Sarda - Tempio Pausania, c/o Corso Matteotti

ore 14.59 PS 1 “Calangianus 1”

ore 15.23 PS 2 “Sant'Antonio di Gallura 1”

ore 15.59 Riordino 1 - Luras, via Tirso

ore 16.34 Parco assistenza - Tempio Pausania

ore 17.32 PS 3 “Calangianus 2”

ore 17.56 PS 4 “Sant'Antonio di Gallura 2”

ore 18.39 Arrivo 1ª tappa - Arzachena, piazza Risorgimento

ore 18.40 Riordino 2 IN - Arzachena, piazza Filigheddu

 

Domenica 6 ottobre:

ore 08.30 Riordino 2 OUT - Arzachena, piazza Filigheddu

ore 08.38 Parco assistenza - Arzachena, via Paolo Dettori

ore 09.42 PS 5 “Luogosanto-Aglientu 1”

ore 10.15 Riordino 3 - Luogosanto, piazza Duomo

ore 11.00 Parco assistenza - Arzachena, via Paolo Dettori

ore 11.46 PS 6 “Porto Cervo 1”

ore 12.52 PS 7 “Luogosanto-Aglientu 2”

ore 13.25 Riordino 4 - Luogosanto, piazza Duomo

ore 14.10 Parco assistenza - Arzachena, via Paolo Dettori

ore 14.56 PS 8 “Porto Cervo 2”

ore 16.02 PS 9 “Luogosanto-Aglientu 3”

ore 17.00 Arrivo e premiazione 8° Rally Terra Sarda - Arzachena, piazza Risorgimento

 

]]>
La Porto Cervo Racing con Ennio Donato in Sicilia alla “65ª Coppa Nissena” Fri, 20 Sep 2019 09:27:41 +0200 http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/598234.html http://prwww.comunicati.net/comunicati/sport/varie/598234.html Marzia Tornatore Marzia Tornatore  

Motori sempre accesi per la scuderia e i suoi portacolori. Nel weekend trasferta in Sicilia con il pilota Ennio Donato (Ford Escort Cosworth).

Rush finale del Trofeo Italiano Velocità Montagna Sud e ultime gare della stagione per Ennio Donato. Il portacolori della Porto Cervo Racing, al volante della Ford Escort Cosworth con la livrea Vecchio Amaro del Capo, è pronto per la 65ª Coppa Nissena, valida come prova della massima serie Tricolore e come penultimo round del TIVM Sud.

Ho partecipato a diverse edizioni della gara di Caltanissetta, molto bella e con un tracciato molto veloce”, ha detto Ennio Donato, “dopo la Coppa Nissena il prossimo weekend sarò in Sardegna per la 58ª Cronoscalata Alghero-Scala Piccada, ultima prova del TIVM Sud. Per la stagione agonistica ringrazio la scuderia Porto Cervo Racing e lo sponsor Vecchio Amaro del Capo”.

Il programma prevede le verifiche sportive e tecniche a Caltanissetta, in piazza Garibaldi, venerdì 20 settembre dalle 14 alle 20.30.

Sabato, dalle 9.30, le prove ufficiali lungo i 5450 metri del tracciato, domenica dalle 9 gara 1 e, a seguire, gara 2.

Intanto, la scuderia Porto Cervo Racing continua nell'organizzazione dell'8° Rally Terra Sarda (su asfalto) in programma dal 4 al 6 ottobre, valido per la Coppa Rally di Zona ACI Sport e per il Sardegna Rally Cup.

Per tutte le informazioni potete visitare le pagine social del Team oppure il sito www.portocervoracing.it.

Marzia Tornatore

Responsabile ufficio stampa scuderia Porto Cervo Racing

]]>